Postura corretta nella pratica del nordic walking

Affermare che il Nordic Walking possa essere considerata una camminata con i bastoncini è alquanto riduttivo poiché la postura, l’allineamento del corpo e la corretta tecnica per camminare, sono i punti indispensabili basilari della disciplina. Saper mantenere la postura, è alquanto necessario come attività per saper riconoscere ed imparare a controllare la posizione centrale del bacino.*
Tale comportamento permette di favorire l’allineamento ottimale della colonna vertebrale e limitando curve naturali posturali nel loro assetto, soprattutto nel quando si è in movimento.

Come verificare la postura corretta?

postura-nordic-walkingCon l’aiuto di un bastoncino da nordic walking , possiamo verificare la corretta postura appoggiando il bastoncino lungo la colonna vertebrale, in maniera che vengano interessati contemporaneamente i tre punti:nuca, schiena e glutei.
Praticare il nordic walking avendo aua corretta postura aiuta qualsiasi tipo di movimento articolare, dalla torsione alla flessione, fino alla possibilità di sfruttare completamente le potenzialità dell’apparato muscolo scheletrico. Praticando regolarmente il Nordic Walking e avendo un costante allineamento e controllo della parte centrale del corpo si possono ottenere i massimi benefici della camminata nordica.
Camminare è un’ attività fisica per le articolazioni degli arti inferiori, compresa la colonna vertebrale

Nell’avere ognuno il proprio modo di camminare, ritroviamo presenti due fasi distinte: la fase di oscillazione e la fase di appoggio.

La fase di appoggio è molto fondamentale ottenere un modello corretto di camminata. I movimenti di un buon modello di camminata nordica sono:

  • la torsione del busto nella direzione opposta al piede d’appoggio
  • l’oscillazione delle braccia che segue la torsione del busto .

Amumentando la velocità della camminata si vanno ad intensificare i movimenti, più sostenuta sarà l’andatura , più elevata risulterà l’intensità dei movimenti.Oltre alla postura nel nordic walking , durante la fase di appoggio il modello ideale, e più comune, consiste nell’avere il piede prevalente che appoggia sul terreno mediante il tallone e l’arco plantare che assorbe il carico, progressivamente, mediante la così detta rullata

postura-corretta-nordic-walkingPer completare, l’intero piede stacca la superficie, e l’alluce è l’ultima parte del piede a lasciare il terreno.I movimenti attivi delle braccia migliorano il ritmo della camminata, esse oscillano in avanti e in dietro spingendo sul bastoncino da nordic walking e aprendo la mano non appena appoggiato il bastoncino a terra.

Nel qual caso, si dovesse avertire la sensazione come un boomerang: dopo la spinta all’indietro il bastocino da nordic walking verrà sollevato da terra per ritornare alla sua posizione iniziale. I movimenti laterali e rotazioni del braccio sono assolutamente da evitare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *